PozzuoliToday

Picchia il medico in ambulanza: “Non voleva darmi da bere”

L'uomo stava venendo trasportato all'ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli per un sospetto infarto. Alla fine al pronto soccorso è stato curato, per contusioni multiple, il sanitario che lo accompagnava

Ambulanza

Ha aggredito un medico perché in ambulanza, durante il trasporto in ospedale, lamentava di non aver ricevuto da questi una bottiglietta d'acqua.

L'assurda vicenda è occorsa ad un sanitario di Pozzuoli di 56 anni in servizio all'ospedale Santa Maria delle Grazie. Una volta arrivata l'ambulanza in pronto soccorso, è stato curato per “trauma contusivo facciale e contusioni multiple al collo e al corpo”, il tutto guaribile in 20 giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'aggressore, un 60enne anch'egli puteolano, aveva chiamato il 118 per presunti sintomi d'infarto. Nel nosocomio ha trovato ad attenderlo i carabinieri della stazione di Licola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio al Castello delle Cerimonie in tv? Arriva il chiarimento

  • Lutto nel cuore di Napoli, muore a 30 anni l'attore O' gemello

  • Temporali d'agosto in arrivo a Napoli: temperature giù di 10 gradi

  • Ritrovata dopo 24 ore di ricerche, Claudia è in coma farmacologico

  • Carabiniere aggredito, quattro arresti: fermato anche l'uomo che gli ha rubato il borsello mentre era a terra

  • Un Posto al Sole, anticipazioni puntate dal 3 al 7 agosto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento