menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcalendarcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcasesunnysuncloudwhitecloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfograinlightblackcloudsleetsnowcelsiuslock-openlog-outeditfiletrophy

Pozzuoli Today

Pozzuoli: simulazione di evacuazione alla "G. Diano"

Il sindaco Vincenzo Figliolia: "Tempi stretti per l'approvazione relazione scenario Campi Flegrei"

Prove evacuazione

Il Comune di Pozzuoli ha aderito questa mattina allo «Shakeout del Sud Italia», la più grande simulazione di evacuazione in caso di evento sismico organizzata dalla US Navy. L’amministrazione comunale, presente alla simulazione con il sindaco Vincenzo Figliolia, l’assessore all’Istruzione Alfonso Trincone e il presidente della Commissione comunale Urbanistica Maurizio Orsi ha partecipato con uomini e mezzi del servizio polizia municipale, insieme ai volontari delle associazioni locali di protezione civile e alla Croce Rossa Italiana.

«Siamo costretti a convivere da secoli con il bradisismo, ma in questo contesto è fondamentale la prevenzione per essere pronti in caso di eventuale pericolo – sottolinea il sindaco Vincenzo Figliolia – Abbiamo ospitato la simulazione in una delle scuole più grandi del nostro territorio, la scuola media "Giacinto Diano", per giunta nei pressi della Solfatara dove c’è anche una stazione di rilevazione dei fenomeni sismici. La prevenzione è fondamentale, per questo lanciamo un accorato appello al Capo della Protezione civile nazionale, Franco Gabrielli, affinché venga al più presto presa in esame la relazione di scenario temuto in caso di eruzione nei Campi Flegrei, allo studio di una apposita commissione nazionale e venga adottato al più presto il nuovo piano nazionale Campi Flegrei, premessa necessaria all’adozione del piano comunale di evacuazione che stiamo aggiornando. Anche il Comune farà la sua parte e dopo molti anni provvederemo ad istituire di nuovo il COC, il Centro Operativo Comunale in caso di evento sismico, con un nucleo interforze di protezione civile dedicato e collegato 24 ore su 24 con Ingv e Osservatorio Vesuviano, in modo da avere aggiornamenti in tempo reale dalla rete di monitoraggio esistente a Pozzuoli, per meglio coordinare gli eventuali interventi da compiere a tutela della nostra popolazione».



Commenti

    Più letti della settimana

    Torna su