PozzuoliToday

Camorra, sequestrati sette immobili del clan Longobardi-Beneduce

Dal valore di 1 milione di euro, si trovano tra Pozzuoli e Giugliano. Appartamenti, garage e magazzini di proprietà di due indagati per associazione a delinquere con finalità mafiose

Carabinieri

Maxisequestro di beni appartenenti al clan camorristico dei Longobardi-Beneduce: gli immobili, tra Pozzuoli e Giugliano, sono stimati valere 1 milione di euro.

Ad apporre i sigilli, su richiesta della Dda, i carabinieri di Pozzuoli. Sequestrati due appartamenti, due garage e tre magazzini, tutti intestati a due indagati messi in manette lo scorso 19 dicembre insieme ad altre sette persone.

I due intestatari di quanto sequestrato sono ritenuti responsabili a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata ai reati di usura e di estorsione, con finalità mafiose. I carabinieri hanno fatto emergere attraverso indagini una notevole differenza tra i redditi da loro dichiarati e quanto necessario per l'acquisto dei beni sotto sequestro.

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • "Si' propeto 'na céuza" vuol dire che...

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Rissa nel Vasto, "grida disumane". Un quarantenne finisce in ospedale

  • Tragedia in Kenya: napoletano muore durante il viaggio di nozze

  • Amichevole in famiglia in casa Juve, cori contro i napoletani: Sarri fa finta di nulla

  • Tragedia all'isola d'Elba: napoletano trovato morto nella casa in cui era in vacanza

  • Tony Colombo, attacco da Borrelli: "Senza casco e sul marciapiede, esempio di inciviltà"

Torna su
NapoliToday è in caricamento