PozzuoliToday

Scuole al freddo, gli studenti di Pozzuoli non ci stanno

Giorni di protesta per gli studenti delle scuole superiori di Pozzuoli: lamentano il mancato funzionamento degli impianti di riscaldamento. La situazione più critica al 'Virgilio' di via Vecchia san Gennaro, dove le classi non entrano da alcuni giorni

Ieri protestavano preside e genitori dell'istuto Fausto Nicolini di via Marco Aurelio nel rione Traiano, oggi manifestano gli studenti delle scuole superiori di Pozzuoli. Il motivo? Lo stesso: i riscaldamenti non funzionano.

Gli studenti denunciano che nonostante i solleciti che le dirigenze scolastiche hanno diretto alla Provincia, ente da cui dipendono le strutture scolastiche degli istituti superiori, i disagi  continuano. In alcuni casi si tratta di piccoli interventi di manutenzione ordinaria, in altri di interventi più radicali sull'impianto centralizzato.

Dicono i ragazzi:"E' impensabile che la situazione critica i riproponga ogni anno sempre nei momenti in cui il freddo si acuisce e nelle aule non si può rimanere seduti per cinque, sei ore. Salvo, poi, dover sopportare i caloriferi funzionanti in primavera, quando c'è bel tempo e sole a volontà. E' tutto automatizzato e non si possono ridurre le ore di accensione. Un non senso".

La situazione più critica al 'Virgilio' di via Vecchia san Gennaro, dove buona parte delle classi non entra da alcuni giorni. In alcuni casi preferiscono addirittura fare lezione in cortile. Problemi anche al 'Pitagora' di Arco Felice dove l'impianto di riscaldamento funziona solo parzialmente, dopo un primo intervento di manutenzione. Situazioni critiche si lamentano anche al Majorana di Monterusciello e al Pareto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio

  • Lutto nella moda, scompare la signora Di Fiore Settanni: era emblema dello stile caprese

  • Lutto in casa Napoli: si è spento Mistone, terzino in azzurro negli anni '50 e '60

  • Cosa ci fa una cuccia al centro di Piazza Garibaldi? La risposta

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

Torna su
NapoliToday è in caricamento