PozzuoliToday

Stalker gay in manette, da mesi perseguitava il suo ex

L'arresto è avvenuto ieri dopo che aveva fatto salire con la forza l'ex fidanzato nella sua auto. Questi, approfittando di un momento di distrazione dell'assalitore, ha avvertito il 112

Carabinieri

I carabinieri di Pozzuoli hanno arrestato a Quarto un 23enne incensurato con l'accusa di atti persecutori. Il ragazzo, omosessuale, dopo aver avvicinato il suo ex fidanzato (un 25enne di Pianura), l'aveva costretto con la forza e con minacce a salire sulla sua auto. La vittima dell'aggressione però, approfittando di un momento di distrazione, è riuscito a scappare ed a chiamare il 112.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri hanno rintracciato e bloccato il giovane stalker su Cupa Orlando: aveva con sé un bastone di legno (inutile il suo tentativo di disfarsene alla vista dei militari) col quale aveva minacciato l'ex fidanzato. Successive indagini hanno verificato che gli atti persecutori andavano avanti da alcuni mesi. Il 23enne è stato portato nel carcere di Poggioreale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Magistris: "Se i contagi fossero stati concentrati al Sud ci avrebbero murati vivi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Frecce tricolori a Napoli: le immagini spettacolari

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Forti temporali in arrivo, la Protezione Civile dirama l'allerta meteo

Torna su
NapoliToday è in caricamento