PozzuoliToday

Porto di Pozzuoli, via libera all'arrivo delle navi da crociera

Svolta per lo scalo puteolano. Soddisfatta l'amministrazione comunale e l'assessorato campano ai Trasporti. Vetrella: “Sarà volano per lo sviluppo del territorio flegreo, ricco di tesori”

Porto di Pozzuoli

Per il porto di Pozzuoli si tratta di una vera e propria svolta: lo scalo puteolano potrà da qui in poi ospitare navi da crociera. L'assessorato ai Trasporti della Regione Campania ha dato il via libera, con una fase sperimentale che partirà dal 16 settembre, quando un'imbarcazione della compagnia triestina Cosulich porterà nella cittadina flegrea circa 400 visitatori.

Vincenzo Figliolia, il sindaco del Comune, si è definito “soddisfatto del risultato ottenuto” per la cittadina. “Non è stato semplice – ha puntualizzato Figliolia – perché le problematiche erano complesse e molteplici, ma quel che conta è che finalmente a Pozzuoli potranno arrivare navi da crociera”.

Cultura e turismo – va avanti il primo cittadino – sono al centro del nostro progetto amministrativo e possono rappresentare senza dubbio un motivo di sviluppo per Pozzuoli e l'area flegrea”. Soddisfatto anche l'assessore ai Trasporti della Regione, Sergio Vetrella: “In un momento di crisi economica ed occupazionale, la volontà comune è stata di cogliere al volo occasioni come queste, che si connotano come volano di sviluppo per il territorio puteolano e flegreo, ricco di tesori archeologici e paesaggistici”.

Le parti si sono impegnate a garantire le “più ampie forme di collaborazione” per la redazione del nuovo piano di utilizzo delle aree portuali. In particolare, rappresentanti di Demanio, Dogane, Capitanerie di porto di Napoli e Pozzuoli e della Direzione Regionale della Mobilità, porteranno avanti un tavolo per rendere il porto di Pozzuoli più rispondente alle modificate esigenze locali.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio

  • Lutto nella moda, scompare la signora Di Fiore Settanni: era emblema dello stile caprese

  • Lutto in casa Napoli: si è spento Mistone, terzino in azzurro negli anni '50 e '60

  • Cosa ci fa una cuccia al centro di Piazza Garibaldi? La risposta

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

Torna su
NapoliToday è in caricamento