PozzuoliToday

Chedeva il pizzo ai volontari: rate a Pasqua e a Natale

Nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere per un esponente del clan Polverino già detenuto a Secondigliano. Ha estorto denaro, secondo gli inquirenti, dal 2009 al 2011

Carabinieri

Già in carcere per associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsione, rapina e usura, un 40enne di Pozzuoli ritenuto appartenente al clan Polverino ha ricevuto la notifica di un'ulteriore ordinanza di custodia cautelare in carcere: i reati lui contestati dalla Dda di Napoli sono rapina ed estorsione con l'aggravante delle finalità mafiose.

Il provvedimento deriva da indagini condotte dai carabinieri, che hanno documentato estorsioni ai danni di un'associazione di volontariato impegnata in servizi sociosanitari nell'area flegrea. L'associazione, vessata dal 2009 al 2011, era costretta a versare a Pasqua, a Ferragosto e a Natale tangenti da 2mila e 500 euro.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Omicidio Stefania Fragliasso: fermate due persone

  • Cronaca

    Frullone, tentato suicidio sul ponte di San Rocco: i vigili del fuoco salvano l'uomo

  • Cronaca

    Inchiesta Exodus: così spiavano cellulari e indagini

  • Cronaca

    Cardarelli, caos biancheria: attività sospese per lo sciopero degli addetti alla lavanderia

I più letti della settimana

  • Tina Colombo non è più incinta: "Purtroppo ho perso il bambino"

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 20 al 24 maggio

  • Si lancia dal ponte della tangenziale e muore a piazza Ottocalli

  • Incidente stradale in via Diocleziano: un morto e tre feriti

  • Papa Francesco a Napoli, il programma: l'elicottero atterrerà al Parco Virgiliano

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 27 al 31 maggio

Torna su
NapoliToday è in caricamento