PozzuoliToday

Mercoledì raduno del Palermo Calcio a Monterusciello

La società rosanero sarà presente al centro sportivo S.Artema con Dario Baccin, ex Napoli, attuale direttore dell´area tecnica e responsabile del settore giovanile del U.S. Palermo Calcio

Palermo Calcio

Il Monteruscello Calcio comunica che mercoledì 20 marzo presso il Centro Sportivo "S.Artema" è previsto il raduno con la società del U.S. Palermo Calcio. Dopo i primi due raduni stagionali che hanno visto Genoa, Siena, Parma e Juventus al centro sportivo di via Modigliani, mercoledì sarà la volta del sodalizio rosanero con cui il Monteruscello ha un ottimo rapporto. Continua, quindi, la fase degli stage formativi per i giovani calciatori del settore agonistico e per la scuola calcio del club biancoverde che si potranno mettere in luce per la ribalta di squadre a livello nazionale.

Il programma è articolato in un´unica fase:

-Appuntamento alle ore 14,00 al centro sportivo "S.Artema" sito in via Modigliani, 18 a Monteruscello per il check-list dei giovani calciatori biancoverdi.

-Ore 14,30 ingresso principale del centro sportivo per gli osservatori del U.S. Palermo Calcio.

-Ore 14,45 ingresso tribuna del campo "S.Artema" per i genitori dei giovani calciatori.

-Ore 15,00 inizio incontri di calcio delle varie fasce di età dei giovani atleti del Monteruscello. La società rosanero sarà presente al centro sportivo S.Artema con Dario Baccin, ex Napoli, attuale direttore dell´area tecnica e responsabile del settore giovanile del U.S. Palermo Calcio.

La Carriera di Dario Baccin (Novara, 27 agosto 1976): è un dirigente sportivo ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore, attuale Direttore dell´Area Tecnica e Responsabile del Settore Giovanile del Palermo. Cresce nelle giovanili della Juventus, talvolta allenandosi con la prima squadra senza disputarvi alcuna partita ufficiale; nell´estate 1996 viene ceduto al Cesena, in Serie B, dove nella stagione 1996-1997 totalizza 28 presenze e nessuna rete. Nella stagione successiva rimane in Serie B passando al Chievo; qui segna anche la prima rete nella serie cadetta. Dopo una stagione si trasferisce alla Ternana dove rimane per un biennio. Nel settembre 2000 viene acquistato dal Napoli in compartecipazione con la Juventus: è proprio contro i bianconeri che debutta in Serie A il 30 settembre 2000, in occasione della partita Napoli-Juventus (1-2). I partenopei retrocedono in Serie B al termine della stagione e Baccin decide di rimanere un´altra stagione in maglia azzurra, dove ha l´occasione di indossare la fascia di capitano. Il suo campionato finisce all´ultima giornata del girone di andata, complice un infortunio al piede. Nella stagione 2002-2003 approda in Libia tra le file dell´Al-Ittihad: dopo aver firmato il contratto, la società libica gli propone una riduzione dell´ingaggio per problemi societari. L´esperienza termina senza presenze ufficiali, e nel gennaio 2003 torna in Italia per giocare nel Taranto, in Serie C1. Nella stagione 2003-2004 viene invece acquistato dall´Ancona in Serie A, dove gioca mezza stagione per poi venire acquistato dall´Ascoli a gennaio. Nell´estate 2004 passa al Rimini: con i romagnoli ottiene subito la promozione dalla Serie C1 alla Serie B. Dopo il quinto posto finale della stagione 2006-2007 si trasferisce al Treviso, rimanendo in Veneto per due anni. Nel luglio 2009 ritorna al Rimini, per quello che è il suo ultimo anno di calcio giocato, concluso con la semifinale play-off persa contro il Verona. Ritiratosi dall´attività agonistica, Baccin rimane nel mondo del calcio e il 2 dicembre 2010 consegue a Coverciano il diploma per Direttore Sportivo con il voto di 110/110. Dal febbraio 2011 ricopre il ruolo di osservatore per il Siena, fino alla stagione 2011-2012. Il 26 giugno 2012 viene ufficializzato il suo ingaggio come Direttore dell´Area Tecnica e Responsabile del Settore Giovanile del Palermo, ritrovando Giorgio Perinetti che della società rosanero è il Direttore Generale dell´Area Sportiva.

"Questo di mercoledì è un altro passo avanti importante per la nostra società in una programmazione che nel corso di questa stagione consentirà ai nostri giovani di farsi conoscere ai più importanti palcoscenici dei club che primeggiano in Italia - afferma Rodolfo Ruta, presidente del Monteruscello -. Avere il Palermo Calcio al Sant´Artema per noi è un onore. Per il quartiere di Monteruscello questo è un vanto in più con la speranza di farci conoscere al resto d´Italia per le belle cose che la nostra società fa nel mondo dello sport e del sociale".

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • "Si' propeto 'na céuza" vuol dire che...

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Rissa nel Vasto, "grida disumane". Un quarantenne finisce in ospedale

  • Tragedia in Kenya: napoletano muore durante il viaggio di nozze

  • Amichevole in famiglia in casa Juve, cori contro i napoletani: Sarri fa finta di nulla

  • Tragedia all'isola d'Elba: napoletano trovato morto nella casa in cui era in vacanza

  • Tony Colombo, attacco da Borrelli: "Senza casco e sul marciapiede, esempio di inciviltà"

Torna su
NapoliToday è in caricamento