PozzuoliToday

Sequestrato a Pozzuoli il "lager" degli animali

Il titolare aveva realizzato l'allevamento che comprendeva oltre 100 pecore e circa 40 capre su un fondo agricolo destinato al pascolo e privo di idoneo ricovero per gli animali

Carabinieri: sequestro allevamento

I carabinieri della stazione di Pozzuoli, in collaborazione con il personale del servizio veterinario dell’Asl na/2 nord, hanno sottoposto a ispezione un allevamento e un'azienda agricola in località Castagnaro.

Il titolare 58enne dell’allevamento è stato denunciato per maltrattamento di animali e multato per omessa registrazione all’anagrafe canina regionale, perché aveva realizzato l’allevamento (oltre 100 pecore e circa 40 capre) su un fondo agricolo destinato al pascolo e privo di idoneo ricovero per gli animali, organizzando la “vigilanza” con 12 cani di razze varie che non sono risultati registrati all’anagrafe canina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell’azienda agricola, di proprietà di un 66enne napoletano, sono stati sottoposti a sequestro sanitario 4 cavalli, 15 maiali, 3 pecore e 6 vitelli, privi della prescritta documentazione identificativa e sanitaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca rilancia la movida: "Cinema all'aperto e musica nei locali: apriamo tutto"

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Grave lutto nel mondo dell'imprenditoria: addio al noto designer Roberto Faraone Mennella

  • Litigio furibondo all'esterno di un bar, giovane presa a schiaffi dal fidanzato

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

  • Crollo a Pianura, operai sepolti sotto le macerie: due morti

Torna su
NapoliToday è in caricamento