PozzuoliToday

Cadavere carbonizzato, svolta nelle indagini: potrebbe essere Antonio Iavarone

Nonostante i carabinieri non abbiano confermato l'ipotesi, sono molte le tracce che portano al 32enne, con piccoli precedenti penali, scomparso ieri pomeriggio

Carabinieri

È forse ad una svolta il mistero del corpo ritrovato nel bagagliaio di un'auto data alle fiamme su via Ripuaria, a Varcaturo. Nonostante gli inquirenti per ora non si sbilancino sull'identità della vittima – in attesa di autopsia e test del dna, dato che il cadavere è stato reso irriconoscibile dalle fiamme – si fa largo sempre di più la possibilità che l'uomo sia Antonio Iavarone, scomparso da ieri pomeriggio.

Molte le tracce che portano al suo nome: il fatto che non stia dando sue notizie, che l'auto in questione fosse spesso usata da lui, infine che sia stata ritrovata una protesi al femore sinistro sul corpo della vittima, laddove il 32enne aveva avuto un intervento chiururgico proprio alla gamba. Antonio Iavarone ha alle spalle piccoli precedenti penali.

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • "Si' propeto 'na céuza" vuol dire che...

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Rissa nel Vasto, "grida disumane". Un quarantenne finisce in ospedale

  • Tragedia in Kenya: napoletano muore durante il viaggio di nozze

  • Amichevole in famiglia in casa Juve, cori contro i napoletani: Sarri fa finta di nulla

  • Tragedia all'isola d'Elba: napoletano trovato morto nella casa in cui era in vacanza

  • Tony Colombo, attacco da Borrelli: "Senza casco e sul marciapiede, esempio di inciviltà"

Torna su
NapoliToday è in caricamento