PozzuoliToday

Pozzuoli: nasce il distretto della ristorazione flegrea

Rete delle imprese della ristorazione e marchio collettivo

Ristorazione flegrea

Con l’obiettivo di creare una Rete delle imprese della ristorazione e un marchio collettivo, volti alla promozione e alla valorizzazione della cucina tipica flegrea e dei vini locali, nasce il «Distretto della Ristorazione Flegrea». La giunta comunale di Pozzuoli, con apposito atto deliberativo, ha aderito alla Cabina di Regia istituzionale per la costituzione del distretto, che comprenderà anche i comuni di Bacoli, Monte di Procida e Quarto.

«L’obiettivo primario è di mettere in rete le circa 2.400 imprese che operano sull’intero territorio flegreo – ha dichiarato il sindaco Vincenzo Figliolia – in modo da valorizzare i nostri prodotti enogastronomici e proiettarli al di fuori dei confini flegrei. Anche questa è una opportunità che abbiamo per attrarre più turisti nelle nostre meravigliose zone, già dotate di un grande patrimonio paesaggistico e monumentale, e creare le premesse per nuovi posti di lavoro».

La Cabina di Regia istituzionale, di cui faranno parte, oltre ai quattro comuni, la Regione Campania (ente promotore con la legge regionale n. 5 del 6 maggio 2013), la Camera di Commercio di Napoli e un rappresentante della costituenda rete di imprese, dovrà svolgere un ruolo di impulso, di promozione, di stimolo e di tutela degli interessi collettivi dell’area flegrea e delle imprese produttive. E sollecitare così manifestazioni di interesse per l’adesione ad un “Contratto di Rete” tra le imprese del settore e la creazione di un apposito Marchio collettivo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Il Distretto delle Ristorazione Flegrea, che fa seguito al Distretto Turistico, può portare un concreto beneficio in termini economici alle comunità flegree – ha aggiunto l’assessore alla Cultura Franco Fumo – Del resto l’iniziativa ha avuto anche l’apprezzamento del “Gambero Rosso” marchio leader dell’enogastronomia internazionale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • Lettera ai figli dopo la morte: "Quando la leggerete non ci sarò più"

  • Scossa di terremoto nella notte: preoccupazione nell'area flegrea

  • Igiene orale e difese immunitarie: qual è la connessione?

  • Coronavirus, il bel gesto del portiere napoletano Sepe: non chiede gli affitti ai suoi inquilini

Torna su
NapoliToday è in caricamento