PozzuoliToday

Se il cenone di Natale è a rischio: sequestrate 50 tonnellate di cozze

Mitili distrutti e affondati in alto mare, mentre il materiale residuale è stato smaltito dal Comune di Pozzuoli. Intanto la Asl provvederà a realizzare le analisi di rito su un campione di prodotto sequestrato

Cozze

Sono stati sequestrati, al largo del porto di Pozzuoli, due campi di mitili abusivi con 50 tonnellate di cozze, del valore di mercato di 150 mila euro,  nel corso di un’azione congiunta della Guardia Costiera di Pozzuoli, della Direzione Marittima di Napoli - Centro di Controllo Area Pesca, della Guardia di Finanza, Nucleo sommozzatori del II° Reparto Tecnico di Supporto di Nisida e della Stazione Navale di Napoli.

Il sequestro si inserisce nell’ambito di una serie di indagini che hanno portato al sequestro di oltre 200 tonnellate di mitili, evitando l’immissione sul mercato e la consumazione di un prodotto ittico non tracciato e privo di ogni trattamento nei centri di stabulazione con un potenziale pregiudizio per la salute pubblica.

Il prodotto sequestrato è stato distrutto e affondato in alto mare, mentre il materiale residuale (corde, plastica, ecc.) è stato smaltito dal Comune di Pozzuoli. Intanto la Asl provvederà a realizzare le analisi di rito su un campione di prodotto sequestrato. (Ansa)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Centro Storico, giovane accasciato in strada salvato da un passante

  • Lieto fine per il 30enne scomparso da Napoli: è stato ritrovato

Torna su
NapoliToday è in caricamento