PozzuoliToday

Comunali Pozzuoli, Monaco: "Non date il voto a chi è stato già bocciato"

Il candidato sindaco: "Lo stipendio? Ogni mese ad un'associazione di volontariato diversa. Ma se continuano con la discarica del Castagnaro sono pronto a dimettermi"

Messaggio conclusivo della campagna elettorale di Filippo Monaco, candidato sindaco per il Centro - Destra, che invita a non vitare chi è stato già sconfitto nelle passate elezioni, poi fa proposte sul destino dei suo stipendio di Sindaco e sulla sorte della sua carica se dovesse continuare il progetto di discarica al Castagnaro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Mi rivolgo ai giovani e alle donne di Pozzuoli: prima di votare riflettete. Non date il voto a chi ha già fallito politicamente e a chi è già stato bocciato dalle urne. Non votate chi crede di essere l'uomo della provvidenza, il predestinato, l'insostituibile. Scegliete chi propone una coalizione credibile, non un'accozzaglia di nomi e liste, perché abbiamo visto che le ammucchiate portano all'ingovernabilità, ma scegliete chi propone un programma semplice che chiede la collaborazione di tutti per far crescere Pozzuoli. Il mio programma è articolato in pochi ma essenziali punti: risanare le istituzioni pubbliche e ripristinare le regole; riqualificare il territorio; rilanciare l'economia puntando sul turismo culturale.». «Sono un dirigente scolastico - continua Monaco appoggiato da Pdl, Fli e Udeur - e dalla politica non chiedo nulla per me. Chiedo solo di poter dare un contributo per cambiare Pozzuoli. Non ho bisogno dello stipendio da sindaco. Lo devolverò alle tante associazioni di volontariato che operano per i disabili, gli anziani, i minori e per tutte le fasce deboli della popolazione. Chiederò ai miei collaboratori di fare una lista e, mese per mese, devolvere ad un'associazione diversa l'emolumento». Infine: "Tuttavia se si continua a pensare al Castagnaro come ad una discarica, sono pronto a dimettermi. Il mio programma prevede di fare di Pozzuoli una meta ambita del turismo culturale. Come è possibile pensare di fare qui una discarica? Questa è la mia linea di sempre. No alla discarica e sì alla raccolta differenziata spinta anche a Pozzuoli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • Lettera ai figli dopo la morte: "Quando la leggerete non ci sarò più"

  • Scossa di terremoto nella notte: preoccupazione nell'area flegrea

  • Igiene orale e difese immunitarie: qual è la connessione?

  • Casatiello napoletano: la ricetta di Enrico Porzio

Torna su
NapoliToday è in caricamento