PozzuoliToday

Comunali Pozzuoli: Zanni attacca Figliolia, Monaco e Fenocchio

Il candidato sindaco per la Federazione della Sinistra attacca tutti sulla questione Castagnaro e sospensione della campagna elettorale: "Dovrebbero dimetteri dai loro partiti"

Emanuele Zanni

Emanuele Zanni, candidato a Sindaco a Pozzuoli per la Federazione della Sinistra, è un fiume in piena sul Castagnaro e sulla sospensione della campagna elettorale. Dichiara la sua diversità di posizioni rispetto a candidati appartenenti a partiti che, a sua detta sono conniventi, al piano dei rifiuti che porta la discarica al Castagnaro.

“Ho aderito alla sospensione della campagna elettorale, in quanto un atto dovuto dal punto di vista istituzionale per sostenere dinanzi alla Prefettura la richiesta del Comitato Castagnaro nella lettera da me sottoscritta. Ma adesso è giunto il momento di fare chiarezza nei confronti del Comitato Castagnaro, nei confronti dei cittadini puteolani e dell’area flegrea. La nostra posizione politica contro il Piano regionale dei rifiuti, basato sul ciclo integrato che prevede discariche e inceneritori, è conosciuta.

Le coalizioni che sostengono Figliolia, Monaco e la Lista civica di Tito Fenocchio sono contro la discarica al Castagnaro come atto strumentale, finalizzato al consenso dell’ultima ora; ma tutti sanno che il PD, il PDL e l’UDC per citare i partiti più importanti di queste coalizioni, sono i massimi responsabili della gestione dell’emergenza rifiuti in Campania, in questi anni. E Figliolia, Monaco e Fenocchio, dovrebbero sospendere non solo la campagna elettorale, ma uscire dai loro partiti di appartenenza se volessero veramente sostenere le battaglie dei cittadini contro le discariche e gli inceneritori. Noi siamo non soltanto offesi ma tremendamente incazzati di essere stati paragonati, sulla vicenda Castagnaro a questi personaggi.

Noi siamo per il Piano Alternativo dei rifiuti, basato sulla raccolta differenziata, sulla separazione del secco dall’umido e sul potenziamento degli impianti di compostaggio.  Condividiamo su questo le posizioni del Coordinamento Regionale Rifiuti (Co.Re.Ri.) e tutti lo sanno. Per cui non siamo tutti uguali. Noi la campagna elettorale non l’abbiamo sospesa perché non l’abbiamo mai iniziata. Non facciamo convention, non offriamo cene, non facciamo girare soldi, pubblicità  e promesse. Noi lavoriamo sul territorio per liberare la nostra città dalla malapolitica e dalla speculazione, per lottare insieme a chi non riesce a mettere il piatto a tavola, per i servizi sociali, la salute, la casa e soprattutto per un lavoro utile e dignitoso. Noi siamo al  fianco della mobilitazione della cittadinanza e per la resistenza popolare, per costruire reti di solidarietà dal basso, contro una politica autoritaria che non assolve più ai suoi scopi costituzionali e democratici ma che è spudoratamente al servizio di lobbies affaristiche, con commistioni tra politica, camorra e impresa. Quindi questa farsa della sospensione, non solo è stato un grande bluff, perché i consiglieri di Figliolia, Monaco e Finocchio e gli stessi candidati a Sindaco miei avversari, stanno continuando a fare la campagna elettorale, ma perché noi siamo diversi da loro sulla vicenda discarica e su tante altre vicende. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Noi non dobbiamo dimostrare di stare con il Comitato Castagnaro, questo è un problema per i politicanti, non per noi. Allora invece di andare verso altre passerelle istituzionali come la vicenda dei candidati a sindaco, sarebbe meglio di non chiedere più nulla a nessuno. L'unica cosa da fare è far scendere le persone in strada. E' dire chiaramente che bisogna resistere, resistere e resistere. Questa sarà la nostra campagna elettorale. Questo è e sarà il nostro lavoro politico sul territorio dentro e fuori le istituzioni. Senza fare sconti a nessuno, neanche a noi stessi”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

Torna su
NapoliToday è in caricamento