PozzuoliToday

Pozzuoli: blitz della capitaneria ai danni della pesca del dattero

Grazie alla segnalazione di un cittadino che aveva visto un sub sospetto è scattato il blitz della capitaneria contro la pesca illegale dei datteri di mare. L'uomo è stato denunciato e l'attrezzatura e il pescato sequestrati

Dopo la segnalazione di un cittadino su un sub sospetto che si immergeva lungo la scogliera calcarea nelle acque davanti la Marina Grande di Bacoli, i militari della Capitaneria Flegrea, diretti dal Comandante Amedeo Nacarlo, hanno effettuato questa mattina un blitz volto a contrastare la pesca illegale del dattero di mare.

La capitaneria ha inviato nella zona una squadra di militari via mare e via terra, in modo da prendere il sub in flagranza di reato. Giunti sul posto, i militari intervenuti via terra, si sono accorti che il sub stava rientrando a riva per far perdere le sue tracce e così hanno requisito un battello da diporto per poterlo prendere prima che si nascondesse nelle molte insenature.

In pochi minuti i sottufficiali della Capitaneria sono riusciti a fermare il sub, che nel frattempo aveva nascosto su una barca ormeggiata il pescato e le attrezzature, recuperate poi da un'altra pattuglia di militari.

 Condotto in caserma il pescatore è stato denunciato all'autorità giudiziaria. I circa quattro chili di datteri di mare pescati sono stati sequestrati insieme con l'attrezzatura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Tweet su Coronavirus e colera, Borrelli e Simioli: "Abbiamo deciso di denunciare Feltri"

  • L'Amica Geniale, anticipazioni quinto e sesto episodio 24 febbraio 2020

Torna su
NapoliToday è in caricamento