mercoledì, 20 agosto 18℃


Bacoli: premiato Vincenzo Di Palma, allenatore nazionale

Il preparatore dei portieri della nazionale allenata da Prandelli è bacolese. Il riconoscimento dell'amministrazione guidata da Ermanno Schiano

Riccardo Volpe 30 luglio 2012

C’è anche un po’ di Bacoli nella Nazionale italiana di calcio vice campione d’Europa. C’è grazie al lavoro silenzioso, svolto dietro le quinte da Vincenzo Di Palma, bacolese DOC, preparatore dei portieri della squadra allenata dal CT Cesare Prandelli. A lui l’Amministrazione comunale ha voluto rendere onore e merito consegnandogli una targa a nome dell’intera città di Bacoli.

A Vincenzo Di Palma uomo di Sport che ha portato la città di Bacoli in Nazionale” è il ringraziamento all’uomo e allo sportivo che all’età di 15 anni ha lasciato la propria terra per inseguire una carriera ricca di successi sportivi.

«Siamo onorati di consegnare questo riconoscimento da parte dell’intera città ad un grande professionista che con il suo lavoro ha contribuito ai successi della Nazionale» Queste le parole che hanno salutato il ritorno in città di Vincenzo Di Palma, accolto venerdì nella casa comunale dal vice sindaco Michele Massa, dall’assessore Giuseppe Carannante e dal consigliere Simone Scotto Di Carlo in rappresentanza dell’intera Amministrazione comunale.

«Vincenzo Di Palma è un esempio per tutti i giovani che si avvicinano al mondo dello sport – ha aggiunto il Sindaco Ermanno Schiano – la sua carriera rappresenta un motivo di orgoglio per l’intera città di Bacoli» Emozionato, Di Palma ha regalato al Comune di Bacoli la maglia numero 10 della Nazionale e un gagliardetto tricolore «E’ un grande onore – ha esclamato quando il vice sindaco Massa, elogiando la sua carriera, gli consegnato la targa di riconoscimento a nome dell’intera città – Ringrazio tutte le persone che hanno sempre creduto in me. Sono orgoglioso e onorato per questo riconoscimento».

Bacolese “doc”, nato nel 1952 nella zona di “Cento Camerelle”, dopo aver frequentato a Bacoli le scuole elementari e medie, alla tenera età di 15 anni partì alla volta di Reggio Calabria dove iniziò la sua carriera di calciatore che lo ha portato fino alla serie B. Diverse le maglie vestite dal portierone di Bacoli, su tutte quelle di Reggina e Messina. Poi a 35 anni, dopo aver appeso le scarpette al chiodo, arrivò il passaggio ad allenatore dei portieri che gli ha aperto le porte a una carriera ricca di successi. Reggina, Parma, Perugia, Verona e Fiorentina le squadre per le quali ha lavorato prima di approdare in Nazionale.

Annuncio promozionale

«Bacoli negli ultimi anni è migliorata – ha affermato Di Palma durante il suo tour in città - Ho molto apprezzato la pista ciclabile, è un posto meraviglioso che offre la possibilità di essere a contatto con la natura. Quanto al calcio - ha aggiunto – sono rammaricato per la retrocessione della squadra.- Infine, un pensiero ai giovani - Dobbiamo metterli nelle condizioni di fare sport perché aiuta a crescere e socializzare. I giovani devono divertirsi, stare insieme e credere nelle proprie capacità perché quando si è tenaci prima o poi anche i sogni possono diventare realtà».

Vincenzo Di Palma
Bacoli
calcio

Commenti