PozzuoliToday

Macchia marrone in mare, il risultato delle analisi: "Alghe non tossiche"

Era apparsa sul litorale flegreo la scorsa settimana, richiamando l'attenzione di Arpac e capitaneria di porto di Pozzuoli. "Soltanto un bloom algale non tossico"

Inquinamento

Marrone e maleodorante, una macchia di dubbia provenienza aveva la scorsa settimana invaso il mare lungo la costa da Torregaveta ad Acquamorta, spaventando i residenti. Allertate, capitaneria di porto di Pozzuoli e Arpac hanno eseguito lo scorso martedì dei prelievi, il risultato delle cui analisi è stato reso noto stamane.

La macchia era riconducibile “ad una fioritura di mucillagine: un bloom algale non tossico determinato dall’aumento delle temperature”. Insomma, un “fenomeno del tutto naturale”, come spiegato dal comandante dell’Ufficio circondariale marittimo di Pozzuoli Angelo Benedetto Gonnella.

“L’Arpac ha assicurato che si tratta di una fioritura di alghe – ha proseguito Gonnella – e del resto il fenomeno si è ripresentato durante gli anni scorsi nello stesso periodo”. Dopo i primi prelievi era già stato escluso l'inquinamento da idrocarburi o sostanze chimiche, così come non veniva considerata possibile l'ipotesi la macchia provenisse dal depuratore di Cuma, situato sul versante opposto.

Il fenomeno intanto si è ridimensionato fino praticamente a scomparire, date anche le correnti marine che hanno condotto le alghe al largo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco perché il tuo bucato non profuma

  • Tragedia nel centro commerciale, bambino di 5 anni resta mutilato

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Si chiamava Pietro e aveva solo 16 anni: è lui la vittima dell'incidente di Casoria

  • Centro Storico, giovane accasciato in strada salvato da un passante

Torna su
NapoliToday è in caricamento