PozzuoliToday

Bacoli, tentato furto al Banco di Napoli: i ladri volevano entrare dal bagno

I malviventi erano intenzionati ad irrompere nella Banca dopo essersi assicurati un varco coperto da nastro adesivo. La guardia giurata di servizio si è accorta dell'anomalia

Una sede del Banco di Napoli

Tentato furto o rapina mancata? È ancora tutta da verificare la dinamica che ha coinvolto la sede del Banco di Napoli al Fusaro. Una finestra del bagno tenuta ferma da un nastro adesivo color argento in modo da mimetizzarsi e non saltare all'occhio. Questo è stato segnalato nei giorni scorsi dalla guardia giurata che era di servizio al Fusaro.

Un vero e proprio varco, semplice da aprire, quasi invisibile all'occhio umano. Un piano che non ha fatto scattare l'allarme, per entrare negli uffici della Banca e prendere tutto quello che c'era da portare via. È la prima ipotesi, la più plausibile. Con una minuziosa cura, poi, la finestra è stata tenuta ferma dal nastro adesivo, che perimetrava l'infisso. Oggi indagano sull'accaduto i Carabinieri della stazione di Bacoli, che probabilmente stanno seguendo le uniche due piste possibili: rapina mancata o tentato furto.

È possibile, infatti, che i malviventi, dopo aver aperto il varco, siano stati intenzionati ad entrare nello stabile, messi in fuga poi da qualcosa che li avrebbe insospettiti. L'altra ipotesi, invece, è quella più ingegnosa: aprire un varco la sera prima per irrompere il giorno dopo e mettere in piedi una rapina a mano armata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fortunatamente la guardia giurata di servizio si è accorta dell'anomalia in mattinata e questo, probabilmente, ha fatto “saltare” il piano dei banditi. La finestra del bagno è stata riparata e i dirigenti del Banco di Napoli stanno valutando la proposta di mettere maggiormente in sicurezza lo stabile, anche con telecamere a circuito chiuso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento